cultura assicurativa
0

Tutto sull’attestato di rischio

attestato

Abbiamo voluto dedicare un’articolo intero ai quesiti più frequenti relativi all’attestato di rischio che le compagnie devono rilasciare al cliente, cercando di rispondere a più dubbi possibili che molti assicurati ancora hanno.

  • A cosa serve l’attestato di rischio?

L’attestao di rischio è il documento necessario per il passaggio da una compagnia all’altra mantendendo la propria classe di merito maturata in anni di storia assicurativa dando indicazione degli eventuali sinistri avvenuti negli anni precedenti.

  • Cosa contiene l’attestato di rischio?

L’attestato di rischio riporta: la tabella degli ultimi 5 anni con indicati gli eventuali sinistri (con responsabilità principale, responsabilità paritaria, sinistri pagati, sinistri riservato a cose e a persona),la classe di merito Cu di assegnazione e di provenzienza, la classe di merito interna, la denominazione della Compagnia, la formula tariffaria, il nome del contraente, la data di scadenza del contratto e del periodo di osservazione, il numero di contratto, la firma dell’assicuratore.

  • Cos’è il periodo di osservazione?

E’ il periodo che viene preso in considerazione dall’attestato di rischio maturato per l’eventuale segnalazione di sinistri, il quale termina 2 mesi prima della scadenza annuale

  • Quando viene conseganto l’attestato di rischio?

L’attesto di rischio deve essere inviato al domicilio del cliente almento 30 giorni prima della scadenza annuale della polizza (decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, in vigore dal 1 Gennaio 2007)

  • Per quanto vale l’attestato di rischio?

L’attesto di rischio ha validità 5 anni dalla scadenza dello stesso, dopodichè diventa inutilizzabile.

  • E l’attestato di rischio di una compagnia in liquidazione?

Anche in caso li quiquidazione coatta amministrativa dell’impresa il contraente ha diritto a ricevere l’attestato di rischio almeno 30 giorni prima della scadenza; nel caso non lo ricevesse si ha diritto a riceverlo entro 15 giorni dalla richiesta scritta all’impresa o al commissario liquidatore. Nello sfortunato caso in cui il contraente non lo riceva nei tempi indicati, per poter assicurasi presso altra compagnia, il contraente può procedere all’autocertificazione della propria situazione assicurativa dichiarando la propria classe di merito universale di assegnazione all’ultima annualità e il numero di sinistri avvenuti negli ultimi 5 anni, allegando la prova di richiesta dell’attestato di rischio non recapitato.

  • Posso utilizzare un’attestato di rischio scaduto?

Certo, basta che non siano passati più di 5 anni dalla scadenza indicata sull’attestato stesso

  • L’attestato di rischio è di un mezzo non più di mia proprietà posso usarlo?

Si, basta che sia rispettata la validità dei 5 anni in riferimento alla scadenza contrattuale indicata nell’attestato.

  • Come usufruire delle Legge Bersani con un’attestato di rischio di un familiare?

Per usufruire della Legge Bersani è necessario fornire alla Compagnia con la quale si assicurerà il nuovo mezzo, l’ultimo attestato di rischio maturato e valido del mezzo del familiare che ha la classe di rischio Cu più favorevole, oltre naturalmente al libretto di circolazione del nuovo mezzo.

  • Ho perso l’attestato di rischio, posso averne un duplicato?

Certo, la compagnia ha l’obbligo di fornire il duplicato dell’attestato di rischio al contraente che ha richiesto il duplicato entro 15 giorni dalla richiesta.

  • A cosa serve la classe interna nell’attestato di rischio?

La classe di merito interna è la catalogazione delle classe utilizzate internamente da ogni compagnia per la determinazione del premio rca, proprio perchè ogni compagnia ha il proprio sistema di classi interne è stata istituita la classe di merito universale CU a cui tutte le compagnie devono far riferimento per la portabilità della storia assicurativa del cliente da un’impresa all’altra.

  • Tutti i mezzi assicurati maturano l’attestato di rischio?

Si tutti i mezzi, ciclomotori,motocicli, autocarri, autovetture etc., maturano un’attestato di rischio indipendentemente dalla forma tariffaria di polizza.

assionline.com

There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>